La fideiuissione per stranieri è richiesta dal Governo italiano quando un extracomunitario, con regolare permesso di soggiorno vuole invitare nel nostro paese un familiare o un suo concittadino. Prima di spiegare come è calcolata e di cosa si tratta esattamente, è importante spiegare come fare per ottenere una fideiussione per stranieri in maniera efficace e in tempi brevi.

Se chi vuole invitare un cittadino extracomunitario in Italia, si reca in una banca, gli verrà chiesto di versare per intero in contanti l’importo che serve per coprire il doppio del tempo della permanenza dello straniero. Da notare che la fideiussione per stranieri è non solo a a garanzia di copertura economica appropriata al mantenimento economico e sanitario per tutta la durata dell’invito, ma anche a coprire le spese per il ritorno in patria.

L’alternativa al versamento in contanti della cifra sopramenzionata è appunto la stipula di una fideiussione.

Per stipulare con facilità una fideiussione per stranieri basta presentare presso la nostra agenzia (non è necessario esibire i documenti di persona, ma possono essere inviati via mail o con altri mezzi), la documentazione necessaria.

In particolare:

-lettera di invito

-documento di riconoscimento,  codice fiscale, ultime buste paga o l’ultimo modello unico della persona che invita

– copia del passaporto in corso di validità di chi beneficia dell’invito

La pratica, una volta ricevuti tutti i document,i ha un iter molto celere e i costi sono decisamente contenuti.

Ricordiamo che il periodo massimo per cui si può stipulare una fideiussione per stranieri è 90 giorni (il limite è  dato dal periodo massimo che un extracomunitario può restare nel nostro paese per legge)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie (tecnici e di analisi, anche di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.  Per conoscere la nostra politica sui cookie Cookie policy Cookie policy